CERTOSA DI PAVIA

0

La Certosa di Pavia (Gratiarum Carthusia – Monastero di Santa Maria delle Grazie) è un complesso monumentale storico che comprende un monastero e un santuario. Si trova nel comune omonimo di Certosa di Pavia, località distante circa otto chilometri a nord del capoluogo di provincia.

La Certosa di Pavia (Gratiarum Carthusia – Monastero di Santa Maria delle Grazie) è un complesso monumentale storico che comprende un monastero e un santuario. Si trova nel comune omonimo di Certosa di Pavia, località distante circa otto chilometri a nord del capoluogo di provincia.

La Certosa di Pavia fu costruita per volontà di Jean Galéas Visconti . Forse stava rispondendo ad un desiderio di sua moglie. Caterina Visconti . Il cronista Bernardino Corio riporta infatti nella sua Storia di Milano (1554) che nel 1390, Caterina, che viveva una gravidanza difficile, “esprimendo un desiderio in forma di testamento, ordinò che nella città di Pavia, dove spesso andò, fu costruita certosa una per dodici fratelli, e nel caso fosse morta di parto, chiese al marito di eseguire gentilmente quest’ordine » Gian Galeazzo Visconti scelse di costruire la certosa ai confini settentrionali del vasto parco visconteo (quasi 22  km 2 ), che collegava il castello visconteo ai boschi di caccia dei signori di Lombardia. La Certosa occupa così una posizione strategica, a metà strada tra Milano , capitale del ducato , e Pavia, seconda città del ducato, dove crebbe il duca e dove sedeva la corte.

La chiesa fu coperta per volere di Francesco Sforza nel 1462, mentre il chiostro grande, costituito da arcate in cotto sostenute da colonne in marmo, venne terminato nel 1472. La facciata della Certosa è decorata con una serie di medaglioni che ritraggono personaggi – storici o leggendari – dell’antichità.

Più in alto si trovano rappresentate le scene della vita di Cristo e dell’Antico Testamento e figure di Santi e Profeti. Entrando nella chiesa noterete l’originaria struttura gotica, ispirata al Duomo di Milano, le sue tre navate sono coperte da volte a crociera con decorazione di cieli stellati e figure di Santi e Certosini. Gli affreschi dedicati alle famiglie degli Sforza e dei Visconti si trovano nel transetto di sinistra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *